La chirurgia plastica estetica del viso viene eseguita per migliorare la fisionomia delle strutture e delle caratteristiche del volto. Le nostre espressioni ci consentono infatti di interagire e comunicare con la gente ed il nostro aspetto ha senza dubbio un impatto su come gli altri ci percepiscono.

La chirurgia estetica del viso è quindi un ottimo modo per migliorare la propria immagine e la propria autostima. Dal momento che la fiducia può essere legata anche all’aspetto fisico, avere un bell’aspetto puó sicuramente aiutare a sentirsi bene.

Il primo passo consiste necessariamente in un incontro con il chirurgo plastico per discutere obiettivi, alternative e potenziali rischi e benefici della chirurgia del viso. L´obiettivo principale è aiutare i pazienti a capire se la chirurgia estetica sia la scelta giusta per loro e quali possano essere le alternative chirurgiche migliori per ottenere l’aspetto che desiderano. É di primaria importanza che il paziente abbia aspettative realistiche sui benefici sia estetici che psicologici che si possono ottenere con una procedura di chirurgia estetica. Con l’atteggiamento e le aspettative sbagliate, il risultato potrebbe infatti essere deludente. Durante la visita iniziale, il Dott. Montemurro discuterà quindi le diverse opzioni e che tipo di risultati ogni paziente potrá realisticamente aspettarsi da una determinata procedura chirurgica.

Blefaroplastica

Intervento chirurgico che può comportare la rimozione della pelle e del grasso in eccesso e trattare situazioni comuni quali le palpebre cadenti e le borse sotto gli occhi. Durante il processo di invecchiamento infatti, le palpebre si rilassano ed i muscoli che le sostengono si indeboliscono. Di conseguenza, grasso e pelle in eccesso possono accumularsi a livello delle palpebre superiori ed inferiori, conferendo un aspetto stanco al volto. Una blefaroplastica può far fronte a questi problemi, ripristinando un aspetto più giovane e vigile. Queste operazioni vengono tipicamente eseguite con incisioni che seguono le linee naturali delle palpebre del paziente: nelle pieghe delle palpebre superiori e appena sotto le ciglia delle palpebre inferiori. Le incisioni vengono quindi chiuse con punti molto sottili, lasciando cicatrici praticamente invisibili.

Lifting del viso e/o del collo

Intervento chirurgico eseguito per risollevare la pelle ed i muscoli di viso e collo, al fine di migliorarne aspetto e tonicitá. Questa procedura va a combattere i segni dell’invecchiamento nella regione del viso e del collo, risollevando e trattando il rilassamento della pelle tipica di alcune zone (per esempio, il classico doppio mento o “collo di tacchino”). Di conseguenza, i pazienti riacquisteranno un aspetto del viso più fresco, più tonico e piú giovanile. Durante l´operazione, l’incisione viene nascosta nel contorno naturale dell’orecchio (davanti e dietro). Se necessario, un’incisione sotto il mento viene praticata per consentire al chirurgo di rimuovere il tessuto adiposo e l’eccesso di pelle in quella zona. Dopo l’intervento, le incisioni sono generalmente appena visibili e facilmente nascoste dai capelli o con il trucco.

Lifting fronte/sopracciglio

Intervento chirurgico volto a risollevare le sopracciglia cadenti che possono far sembrare una persona triste o stanca. Questa procedura viene eseguita per via endoscopica, attraverso alcune brevi incisioni nel cuoio capelluto. I tessuti vengono sollevati verso l´alto ed ancorati con punti interni, donando alle sopracciglia un aspetto naturale e ringiovanito. Non è necessario rasare la testa e questa tecnica non lascia cicatrici visibili, poiché le incisioni sono piccole e nascoste nel cuoio capelluto.

Liposuzione del collo

Intervento chirurgico eseguito per rimuovere il grasso in eccesso sotto il mento (doppio mento), in modo da ottenere una migliore definizione della regione sottomandibolare e del collo.

I candidati ideali per questo tipo di operazione sono di solito individui di giovane etá che hanno un eccesso di grasso sotto il mento, con una adeguata tonicitá della pelle e dei muscoli (in presenza di pelle rilassata o in eccesso, si rende infatti necessario associare alla liposuzione una procedura di lifting del collo). L’operazione viene eseguita attraverso piccole incisioni, di solito delle dimensioni di 2-3 millimetri, grandi abbastanza da consentire l’inserimento della cannula da liposuzione.

Iniezione di grasso/Trapianto di grasso

Intervento chirurgico mini-invasivo che trasferisce il grasso da una parte del corpo al viso, al fine di ridonare volume, ridurre la profonditá delle pieghe nasolabiali (rughe tra il naso e le labbra) e fornire maggiore definizione ad aree come la regione zigomatica ed il mento. Questa procedura dona al volto un aspetto più pieno e garantisce un risultato molto naturale ripristinando il volume perduto del viso, uno dei segni più significativi dell’invecchiamento.

Le iniezioni di grasso vengono effettuate con una semplice siringa e non lasciano dunque nessun tipo di cicatrice.

Otoplastica

Intervento chirurgico per rimodellare le orecchie al fine di migliorarne l’aspetto.

Questa procedura viene di solito eseguita per trattare le orecchie a ventola (dette in gergo “orecchie a sventola”), una condizione che può avere un impatto psicologico significativo su alcuni pazienti. Con questo intervento chirurgico, le orecchie vengono riavvicinate alla testa attraverso il rimodellamento delle cartilagini.

Tutte le incisioni sono nascoste nella piega dietro l’orecchio e quindi non sono visibili. L’otoplastica coinvolge solamente l’orecchio esterno e non influisce dunque in nessun modo sull’udito.

Mentoplastica

Intervento chirurgico volto a cambiare la forma del mento, donandogli più definizione e volume. Questo si ottiene di solito posizionando una piccola protesi direttamente sull’osso del mento, attraverso una corta incisione praticata sotto il mento stesso.

La mentoplastica viene generalmente effettuata per definire un mento sfuggente o per dargli maggiore risalto, donando un migliore equilibrio alle caratteristiche del viso.

Dopo l'operazione

La maggior parte delle procedure di chirurgia estetica del viso viene effettuata in anestesia generale, ad eccezione della blefaroplastica superiore che può essere eseguita in modo sicuro in anestesia locale. Dopo qualsiasi intervento chirurgico, i pazienti possono aspettarsi un qualche senso di disagio. Tuttavia, il dolore postoperatorio è generalmente di lieve entitá e può essere facilmente controllato con farmaci antidolorifici. A seconda del tipo di operazione, alcune procedure possono essere completate in regime di day hospital (senza cioé la necessità di pernottamento) mentre altre possono richiedere una degenza in clinica di un giorno. I punti vengono rimossi in ambulatorio circa una settimana dopo l´intervento e la maggior parte dei pazienti si sente pronta a tornare alle proprie attivitá quotidiane e lavorative una o due settimane dopo l´operazione stessa, quando il gonfiore ed i lividi si sono molto attenuati. Lividi e gonfiore postoperatori al viso variano da persona a persona ma di solito iniziano a scomparire entro la fine della prima settimana. Tuttavia, potrebbero essere necessarie da una a tre settimane affinché questi scompaiano completamente. Inoltre, qualsiasi attività che innalzi la pressione sanguigna (lavori fisicamente impegnativi, allenamenti in palestra, ecc) può allungare il tempo necessario per la risoluzione completa del gonfiore postoperatorio. A seconda della procedura effettuata, é buona norma evitare le attività aerobiche e sportive per almeno 3-4 settimane dopo l’intervento. Inoltre, i fumatori dovranno necessariamente smettere di fumare quattro settimane prima dell’intervento chirurgico al fine di ottimizzare la guarigione e minimizzare i rischi legati alla procedura stessa.